Euro: la crescita dell’eurozona supera le aspettative

Un nuovo modo di vedere finanza, borsa, forex e trading online

Euro: la crescita dell’eurozona supera le aspettative

banca-centrale-europea-borsa-europea

Qual’è la situazione generale dell’euro e dell’eurozona?

Questa è la domanda che ci stiamo facendo da quando la crisi economica è arrivata ad abbattersi sull’euro. Ed è anche la domanda alla quale di volta in volta Eurostat e BCE tentano di rispondere.

Secondo l’ufficio statistico dell’UE Eurostat, l’economia dell’area euro è cresciuta dello 0,6% a settembre in tre mesi, al di sopra delle aspettative degli analisti.
Negli ultimi 12 mesi, il tasso di crescita è stato del 2,5%, ha dichiarato Eurostat.
Il mese scorso, la Banca Centrale Europea (BCE) ha calcolato la previsione di crescita del 2017 per la zona euro di 19 paesi al 2,2%, la più veloce in 10 anni.
Eurostat ha anche affermato che la disoccupazione della zona euro è stata del 8,9% nel mese di settembre, il tasso più basso da quasi nove anni.

Il messaggio generale che ne viene fuori, rafforza l’immagine di un’economia dell’eurozona che sta guadagnando una certa forza. È una crescita ragionevolmente buona considerando anche il graduale declino della disoccupazione.
Detto questo, i numeri dei disoccupati sono ancora alti, e molto dolorosamente, in alcuni paesi. E l’inflazione rimane troppo bassa, almeno per quanto riguarda la Banca Centrale Europea.
Il problema (o uno di essi) è che con l’inflazione molto bassa è più difficile, per una banca centrale, rispondere efficacemente alla crisi economica.
Quindi, anche se la BCE accoglierà l’immagine di questa crescita, continuerà con i propri sforzi su tassi di interesse ultra-bassi e “alleggerimento quantitativo”.

L’agenzia Eurostat ha stimato che l’inflazione nell’area euro è scesa all’1,4% in ottobre, in calo rispetto all’1,5% di settembre. Questo la pone ben al di sotto dell’obiettivo di inflazione del 2% fissato dalla Banca Centrale Europea.

Inoltre un’altra domanda sorge spontanea: la situazione politica in Catalogna e Spagna potrebbe influenza nel breve periodo l’andamento dell’eurozona? Se avete intenzione di approfondire vi rimandiamo a questo articolo (Catalogna: 10 conseguenze economiche dell’indipendenza).

Politica monetaria

Ultima conferenza stampa della BCE.
Il presidente Mario Draghi ha spiegato le ultime decisioni della politica monetaria del Consiglio direttivo e ha risposto alle domande dei giornalisti in una conferenza stampa dell 26 ottobre 2017.

REDAZIONE BORSA DIVERSA

© Riproduzione riservata

Tags: , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *