Consigli per chi inizia col Forex

Grazie al concetto di leva, il mercato di valute o mercato Forex (Foreign Exchange) è arrivato a portata dei piccoli investitori diventando popolare come forma alternativa d’investimento. Questo mercato funziona 24 ore al giorno e muove quantità ingenti di denaro, di fatto, costituisce attualmente il mercato più attivo e liquido disponibile.

Come ogni investimento non è esente da rischi, i quali dobbiamo imparare a valutare prima di iniziare a investire. Se decidi di fare questo passo e addentrarti nel mondo del Forex, in questo articolo troverai una serie di consigli da prendere in considerazione prima di iniziare ad investire.

Conoscere i concetti di base

Questo è molto semplice, ma bisogna sempre tenerlo in mente. C’è molta gente che salta i concetti di base e vuole imparare operando direttamente nel mercato di valute. Questo è un errore fatale, che ci può costare abbastanza caro. Se sei un principiante per quanto riguarda il Forex, la prima cosa che dovrai fare è conoscere e comprendere i concetti basici.

L’esperienza ti farà guadagnare denaro

Se ti aspetti di diventare ricco da un giorno all’altro sei completamente in errore ed è meglio che rinunci prima ancora di cominciare. Non essere ingenuo, l’esperienza nel mondo del trading è uno dei fattori più importanti. Quanto più operiamo sui mercati, più efficienti diventeremo. Con l’esperienza adeguata possiamo arrivare a vedere cose che i principianti non vedono. La strada per diventare un buon operatore è lunga, quindi devi essere disposto a imparare e acquisire esperienza fino a trasformarti in un trader con profitti costanti e consistenti.

Attenzione agli “esperti”

Il problema dei mercati finanziari è che un principiante, che si imbatte in una buona settimana, tende a credersi un “esperto” o un guru. Un altro tipo di “esperto” in cui ci possiamo imbattere in internet sono quelli che ci pregano di comprare il loro libro. Queste persone probabilmente hanno fallito come traders e adesso vogliono fare soldi insegnando a fallire a altri aspiranti traders. Ricorda che un trader affermato guadagna così bene che probabilmente non ha bisogno di perdere tempo scrivendo un libro e cercando di venderlo su internet. Questi autoproclamati esperti sono facili da riconoscere poiché tendono a:

  • Offrire informazione generica che oggi giorno non funziona.
  • Dicono di essere traders con molto denaro e, nonostante questo, cercano di piazzarti il loro libro con ogni mezzo.
  • Affermano di aver investito 1000 euro e in un mese essere riusciti a fare 1 milione di euro.
  • Usano la matematica abilmente per apparire più professionali

Prima di credere ciecamente in uno di questi “esperti” rifletti e valuta bene la situazione. Se qualcuno possedesse una bacchetta magica, con la quale fare soldi in maniera semplice, di sicuro non lo urlerebbe ai quattro venti, altrimenti il resto degli operatori userebbero la stessa strategia e lui perderebbe il suo vantaggio. Quello che cercano questi individui è gente che cada nella trappola di comprare il loro libro dove, in generale, solo troverai solo concetti basici, poco pratici e che attualmente non sono utili.

Fai la tua propria analisi

Come conseguenza di quanto detto in precedenza, seguire ciecamente gli altri ci renderà ciechi. Il nostro obbiettivo è trasformarci in un trader di successo e non in qualcuno che copia o segue le strategie degli altri. Quello che fanno gli atri ci serve per analizzarlo e riflettere su risultati ed errori. Quello che impariamo lo possiamo incorporare nella nostra analisi con lo scopo di diventare operatori efficaci sul lungo termine. Copiare semplicemente gli altri non ci renderà migliori traders, diventeremo bravi a copiare ma non a negoziare valuta.

Come traders dobbiamo sviluppare una strategia e imparare ad analizzare il mercato. Essere capaci di fare la nostra propria analisi di mercato ci porterà più vicini all’obbiettivo di essere un trader professionista.

Limita le perdite

Questa è forse in assoluto la regola più importante da seguire, tanto da essere obbligatoria. Bisogna essere disposti ad accettare un certo livello di perdita e fissare in questo punto il limite massimo di denaro che che possiamo perdere. In questa maniera se la quotazione scende al di sotto di questo livello solo avremmo perso ciò che siamo disposti a perdere.

Dobbiamo anche imparare a operare con la mente libera. Per esempio se abbiamo una settimana difficile caratterizzata da continue perdite, la cosa migliore da fare è riposare un paio di giorni e tornare a lavoro freschi e rilassati. Le serie negative sono inevitabili e possono condurci a grandi perdite prendendo decisioni che in altri momenti non avremmo preso.

Preparati per le fluttuazioni

Ogni strategia ha i suoi momenti di crisi. Non esiste un sistema che sia proficuo al 100% durante tutto l’anno. Quindi dobbiamo essere pronti per queste fluttuazioni. Come già detto, il successo si misura sul lungo periodo. Il problema è che molti principianti provano una strategia e se questa non funziona durante la prima settimana la lasciano perdere e passano ad una nuova. La cosa raccomandabile è vedere come si comporta questa strategia sul medio/lungo periodo.

Impara ad apprezzare la semplicità

Non esiste ragione per la quale cercare una strategia molto complessa o contorta. Le migliori strategie sono probabilmente le più semplici, nelle quali intervengono meno elementi al momento di prendere una decisione. Per quanti indicatori, grafici, oscillatori, ecc. che usi non avrai migliori risultati, anzi la cosa più probabile è che i tuoi risultati siano peggiori sul lungo termine visto che molti indicatori ti possono dare segnali opposti.

Specializzati in un solo cambio di valute

Seguendo il concetto precedente, le cose semplici funzionano meglio. Non c’è bisogno di conoscere e maneggiare tutti i tipi di cambio visto che in questa maniera potrebbe essere che ci sfuggano dettagli interessanti. Concentrarsi in un unico paio di valute ci permette di focalizzare tutti i nostri sforzi nel capire come si muove la sua quotazione.

Se cerchiamo di maneggiare 5 cambi allo stesso tempo, imparare a operare diventa molto difficile. Sarebbe meglio imparare le caratteristiche di ogni cambio separatamente visto che ogni cambio è unico. Ogni paio di valute:

  • Reagisce in maniera differente alle notizie
  • Si muove con velocità differenti
  • Ha un comportamento distintoa seconda della fascia oraria
  • Ha bisogno di essere trattato in maniera differente quando ci si trova con una posizione aperta

Se sei agli inizi, comincia con un solo cambio e, una volta che avrai acquisito la sicurezza necessaria, potrai passare a conoscere e le caratteristiche di un altro.

Scegli un solo time frame

Seguendo la logica del punto precedente, è raccomandabile cominciare ad operare utilizzando sempre lo stesso time frame. Questo comporta vari benefici:

  • Ci permette di concentrarci su un solo periodo di tempo, eliminando la confusione che ci può generare operare su multipli orizzonti temporali.
  • Ci dovremo focalizzare su un solo grafico, migliorando così l’efficienza e la qualità della nostra analisi.
  • Evitiamo segnali contraddittori che si possono verificare se usiamo differenti time frame.

Ricorda che tutto questo serve a rendere le cose più semplici. Una volta che avrai acquisito l’esperienza necessaria sarai libero di cominciare a complicare sempre di più la tua analisi.

Utilizza grafici semplici

La maggior parte dei principianti accumulano tanti indicatori quanto sia possibile dentro un grafico. Questo perché hanno la sensazione che più indicatori usano migliore sarà il risultato.

La realtà è che maggiore è il numero di indicatori, maggiore sarà il grado di confusione visto che molti possono essere contraddittori e dare segnali opposti. Inoltre i grafici diventano più difficili da leggere e sarà più difficile identificare segnali chiari.

REDAZIONE BORSA DIVERSA

© Riproduzione riservata

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *