Che tipo di trader sei?

Un nuovo modo di vedere finanza, borsa, forex e trading online

Che tipo di trader sei?

che-tipo-di-trader-sei

Esistono molte maniere di operare nel mercato Forex (Foreign Exchange). Ognuno di noi è differente e quindi bisognerà trovare lo stile che meglio si adatta a noi stessi. Senza dubbio, il metodo o strategia che scegliamo di seguire dovrà essere dovrà essere orientata verso l’analisi fondamentale o quella tecnica. Questo è dovuto a fatto che sono e due principali forme di analizzare il mercato delle valute e determinare quale sarà l’andamento dei prezzi con la maggior probabilità possibile. In base a questo si distungono diversi tipi di trader.

Trader fondamentali

L’analisi fondamentale consiste nel vedere cosa sta succedendo con la moneta dal punto di vista economico. Le notizie di carattere economico, di cui si conosce in anticipo la data di pubblicazione, fanno si che i prezzi si muovano a causa delle posizioni che i traders prendono in funzione della notizia.

Questo tipo di analisi cerca di assimilare che i concetti di prezzo e valore devono coincidere in un determinato momento, considerando il valore come un aspetto dettato non da domanda e offerta ma dai dati macroeconomici del paese legato a quella determinata valuta.

  • Se il VALORE > PREZZO, la cosa più probabile è che la quotazione di questa moneta aumenti, ad un certo punto, fino ad approssimarsi al suo valore intrinseco. Sotto quest’ottica la raccomandazione di un analista fondamentale sarebbe “comprare”.
  • Al contrario se  PREZZO > VALOREla raccomandazione del analista fondamentale sarà “vendere”.

I traders che si basano su questo tipo di dati per operare cercano di predire quale moneta aumenterà di prezzo e quale si deprezzerà. Per esempio, le monete tendono ad essere più forti quando aumentano i tassi di interesse. Questo è dovuto al fatto che che questa moneta adesso attrae i risparmiatori (che possono essere di qualsiasi parte del mondo). Questi traders devono cambiare il loro denaro nella moneta nella quale desiderano risparmiare e dove il tasso di interesse è più alto. Questo spinge la domanda della moneta e fa si che il suo prezzo si incrementi, secondo i principi basici della domanda e dell’offerta.

Gli operatori fondamentali sono soliti mantenere le loro posizioni durante un periodo di tempo più lungo visto che aspettano che una moneta acquisti o perda forza a causa delle condizioni economiche. Possono mantenere una posizione aperta durante giorni, settimane o addirittura mesi.

Potremmo dire che questo tipo di traders sono una minoranza al momento di operare con le valute, la maggioranza ha un orientamento più tecnico.

Perché i traders fondamentali credono che il loro metodo sia il migliore?

Molti seguaci dell’analisi fondamentale credono che l’analisi tecnica sia troppo complicata. Gli investitori che si basano sull’informazione fondamentale considerano che i grafici non sono altro che un fantasma di fatti e numeri reali. Preferiscono confidare in dati macroeconomici più concreti rispetto a figure e linee su un grafico.

In realtà però non è affatto detto che la concretezza di un dato economico corrisponda con certezza a una determinata reazione del mercato. É infatti una percezione erronea quella di pensare che la maggior parte degli investitori interpretano i dati fondamentali alla stessa maniera. In realtà, una delle cose che può rendere instabile l’analisi fondamentale è che la maggioranza degli operatori giocano a seguire il lider e hanno poca idea di come i dati fondamentali influenzano il movimento del prezzo. Non è detto quindi che quello che per noi è la reazione più logica sia quella che poi rispecchia il mercato.

Traders tecnici

L’analisi tecnica è una forma di vedere quello che sta succedendo con la moneta esaminando il movimento dei prezzi. Gli operatori tecnici credono che tutta l’informazione è già scontata. Perciò, il grafico di prezzi possiede già tutta l’informazione necessaria per cominciare a investire.

Più specificamente l’analisi tecnico si focalizza nello studio dell’effetto: si occupa dell’azione di prezzi e volumi, cioè si concentra nello studio dell’effetto che esercitano sui prezzi i fattori di tipo fondamentale, di natura psicologica, o di qualsiasi altra indole che possano influenzare l’equazione offerta/domanda. In altre parole, cerca di interpretare le orme di tutti quei fattori lasciano sul mercato e, in base a questo, cerca di predire l’evoluzione futura dei prezzi.

Osservando come il grafico dei prezzi si mosse in passato, questo tipo di traders utilizzano indici, indicatori, ecc. per cercare di predire i futuri movimenti. Inoltre possono prendere le loro decisioni anche in base a figure che compaiono nel grafico dei prezzi.

Gli analisti tecnici sono soliti operare in un periodo di tempo più corto e devono considerare molto bene il “timing” di entrata e uscita dal mercato se non vogliono incorrere in errori. Questo tipo di operatori sono soliti aprire o chiudere posizioni quando i prezzi raggiungono livelli significativi già toccati nel passato.

Perché gli analisti tecnici hanno bisogno dell’analisi fondamentale?

Senza dubbio, nessuno dei cambiamenti nei prezzi che generano i grafici presi in considerazione dagli analisti tecnici potrebbe avvenire senza che gli investitori utilizzino fondamentali per prendere decisioni in prima istanza. Questo avvalora l’argomento che l’investimento basato in fondamentali crea la base per la negoziazione tecnica.

Se tutte le decisioni di trading per comprare o vendere si prendessero senza consultare dati fondamentali come report annuali, notizie di politica monetaria o statistiche economiche, allora ci sarebbe poca o nessuna base per prendere decisioni ragionevoli.

Perciò, sembra che gli operatori fondamentali possono operare indipendentemente mentre il trading tecnico diventa un’estensione delle operazioni fondamentali senza preoccuparsi dei dati fondamentali. In altre parole, le operazioni fondamentali vengono prima e l’analisi tecnico deriva da queste.

Conclusioni

Non si può dire che un tipo di trader sia migliore di un altro, ma per operare è sicuramente meglio conoscere entrambe gli aspetti dell’analisi, a prescindere da quale si scelga poi come base per definire le proprie strategie e il proprio modo di fare trading. É necessario capire che seguendo una logica più tecnica ci sono notizie che possono influire in maniera importante sulle nostre posizioni sul mercato. Nel caso degli operatori con una metodologia più fondamentale possono vedere come le azioni eseguite dagli operatori tecnici influenzano le loro posizioni. Per esempio, se i dati suggeriscono che una moneta si indebolirà e la sua quotazione continua in ascesa, potrebbe essere perché il prezzo è situato su qualche livello significativo dove gli operatori tecnici stanno prendendo posizione long.

Se vuoi avere successo al momento di investire nel mercato del Forex dovrai quindi equilibrare e conoscere entrambe i modi di operare inclinandoti maggiormente verso quello che meglio si adatta a te, ma senza lasciare mai completamente da parte l’altro.

REDAZIONE BORSA DIVERSA

© Riproduzione riservata

Tags: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *