spread-come funziona

Per capire bene cos’è lo spread e come funziona, dobbiamo chiarire alcune cose a monte. Partiamo dall’inizio con la seguente domanda…

Come fanno i broker Forex a fare soldi?

È vero che ci sono intermediari che non fanno pagare commissioni nel trading Forex, ma i broker non lo fanno per bontà del loro cuore. Puoi star certo di questo. Ti fanno pagare ciò che viene definito come “spread Forex”. Le intermediazioni con spread inferiori, spesso fanno pagare commissioni oltre allo spread. È estremamente importante comprendere tutti i costi relativi alle tue transazioni prima di prendere decisioni importanti.

Prima di capire quali sono gli spread Forex e come vengono calcolati, è importante comprendere un principio fondamentale su come funziona il mercato Forex. È tutto basato sulla domanda e sull’offerta, proprio come qualsiasi altro mercato. Se c’è una maggiore domanda di dollari, il valore del dollaro salirà rispetto alle altre valute. Questo è esattamente il modo in cui gli spread in Forex sono definiti e calcolati.

Spread Forex

Il termine Spread relativo al forex trading non è da confondere con lo Spread tra titoli Italiani e Tedeschi. Uno spread Forex è la differenza di prezzo tra il compenso del broker che esegue l’ordine e fa da market-maker. Ovvero la differenza tra quando il broker Forex acquista per te la valuta e il prezzo a cui la rivenderà. Quindi, per esempio, se stai aprendo una posizione in cui la valuta di base è il dollaro, e dal momento che non c’è carenza nella domanda di dollari, lo spread su questa transazione sarà quasi sempre più piccolo di uno spread su una valuta meno comune. Perché?

Questo è di nuovo a causa dell’offerta e della domanda. Il broker non avrà alcun problema a vendere i dollari che ha appena comprato, quindi non è necessario addebitarvi uno spread alto. Considerando che, se la valuta di base della posizione era il Dong vietnamita (sì, questo è il nome della valuta in Vietnam), gli spread saranno in genere più alti. Significa che il broker sta assumendo un rischio maggiore e di conseguenza può addebitare di più per quel rischio. Per questo motivo, è consigliabile che il singolo trader eviti di acquistare o vendere valute con una domanda inferiore. Costerà molto di più.

Se un broker compra e vende valute senza alcun cambiamento del tasso di cambio, il trader perderebbe denaro perché il prezzo sell (ask) è sempre più alto del prezzo buy (bid), consentendo al broker di guadagnare sempre dei soldi transazione. Su piccola scala lo vedi se scambi denaro in una banca quando viaggi. Offriranno sempre di più quando comprano i tuoi dollari.

I broker Forex prendono in considerazione, quando si calcolano gli spread, il tipo di conto con cui si negozia. I mini account sono in genere associati a spread più elevati. Ciò è ovviamente dovuto al fatto che il broker deve compensare la quantità relativamente bassa di capitale scambiato con uno spread più elevato, in modo da realizzare il proprio profitto.

Differenza tra spread Forex e commissioni

Ora che abbiamo stabilito che il trading Forex non è completamente gratuito, capiamo la differenza tra gli spread Forex e le commissioni del mercato azionario. La differenza principale è che nel Forex, in genere, viene addebitato solo uno spread su un lato della transazione, il lato “buy”. E’ quando acquisti la valuta che i broker generalmente realizzano il loro profitto addebitandoti uno spread.

È estremamente cruciale che i trader capiscano quanto sia significativo lo spread quando si sceglie un broker. La differenza che un pip Forex può fare nello spread di un broker potrebbe essere la differenza tra un Forex trader di successo e un completo fallimento. Un pip è definito come la quarta cifra dopo il decimale.

Spread: esempi pratici

Per riassumere, diamo un’occhiata a un esempio concreto di spread e capiamo come funziona esattamente. Diciamo che avevamo un prezzo di offerta USD / CAD di 120,00 (ovvero il prezzo al quale il broker è disposto ad ACQUISTARE il USD) e un ask di 120,05 (il prezzo al quale il broker è disposto a VENDERE il USD). In questo caso, lo spread è uguale a 0,05, o $ 0,0005 o 5 pips, e quel denaro va dritto nelle tasche del broker.

Ci sono grafici prontamente disponibili su Internet che ti permettono di vedere il confronto spread Forex. Puoi vedere dove si trovano gli intermediari principali confrontati tra loro, mostrando diversi spread per diverse valute.

Lo spread è solo un numero ma per vedere quanto costerebbe effettivamente ad un trader, è necessario capire la matematica coinvolta.

Spread fissi o variabili, qual è meglio per il trader?

Anche gli spread fissi cambiano periodicamente. Molti market maker fanno pagare uno spread minore durante le ore di trading più comuni per incoraggiare le persone a fare più trading quando c’è più richiesta. Gli spread fissi sono sempre superiori a spread variabili perché includono una qualche forma di assicurazione. Siate consapevoli del fatto che spesso i broker che offrono spread fissi limitano gli scambi durante gli annunci di notizie quando il mercato Forex è particolarmente volatile.

 

3 thoughts on “Come funziona: lo spread”

  1. Anche dopo aver letto questo articolo attentamente non ho capito al 100% il sigrificato di spread. Mi sa che trading e forex non fanno per me AHAHAHAHAHAH

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *